Pedibus

Il servizio Pedibus è strutturato come accompagnamento casa-scuola degli studenti da parte di accompagnatori adulti volontari seguendo dei percorsi prestabiliti secondo una tabella oraria di marcia.

Il servizio è attivo nel Comune di Palmanova e a primavera 2020 ripartirà anche nel Comune di Pasian di Prato comprese le frazioni di Passons e Colloredo.

Colloredo

  • 7.35
    CAPOLINEA - via D'Antoni, ex distributore
  • 7.38
    FERMATA 1 - Via D'Antoni, Cantina Antonutti
  • 7.41
    FERMATA 2 - Piazza Cinque Martiri
  • 7.49
    FERMATA 3 - Via di Sotto Angolo - Via della Chiesa
  • 7.55
    Ingresso Scuola "I. Nievo"

Regolamento pedibus

Come funziona il Pedibus

Il pedibus funziona in maniera similare ad un autobus vero e proprio, nel senso che è presente un percorso e si può utilizzare facendosi trovare a delle fermate ad un orario prestabilito. Tale modalità di funzionamento richiede che venga seguito il medesimo percorso senza applicare variazioni di tragitto e che i bambini vengano “raccolti” solo alle fermate e non in altri punti del percorso. Il bambino deve essere affidato agli accompagnatori direttamente dal genitore nelle fermate e negli orari prestabiliti, il cui rispetto risulta fondamentale per la buona riuscita del servizio.
Per utilizzare il servizio il genitore dovrà compilare un apposito modulo d’iscrizione che può reperire presso la scuola o richiedendolo ai coordinatori dei percorsi.

Gli accompagnatori

Per ogni percorrenza gli accompagnatori devono essere tre, prima di iniziare il tragitto gli accompagnatori si accordano su chi svolgerà i diversi ruoli previsti per la conduzione del gruppo di bambini, che sono:

Il conducente precede il gruppo del Pedibus e modula la velocità per far sì che il gruppo proceda compatto e nessuno resti indietro.

Il controllore sorveglia il Pedibus lungo il tragitto posizionandosi nella parte centrale del percorso sul lato esterno verso la strada, assicurandosi che nessun bambino scenda dal marciapiede, si allontani o venga allontanato da persone estranee al Pedibus.

L'accompagnatore di coda è l’ultimo della fila e deve assicurarsi che nessuno rimanga indietro ed eventualmente chiedere al conducente di ridurre la velocità.

Gli accompagnatori si fanno trovare al capolinea circa 5 minuti prima dell’orario di partenza prestabilito. Durante la percorrenza si impegnano a rispettare gli orari di passaggio alle fermate e ad indossare i gilet ad alta visibilità. Qualora si verificasse un’emergenza, sarà compito degli accompagnatori chiamare i numeri di emergenza indicati nel diario di bordo.
Qualora il numero dei bambini fosse contenuto (numero pari o inferiore a 10) gli accompagnatori potranno essere due, uno con il ruolo di conducente e l'altro di accompagnatore di coda. 

Gli attraversamenti pedonali

L’attraversamento pedonale rappresenta il momento più delicato dell’accompagnamento dei bambini. Durante questa fase un accompagnatore (il conducente o il controllore) si posizionano al centro della carreggiata munito di paletta e con le braccia aperte perpendicolarmente alla direzione di transito dei veicoli. Una volta accertatosi della sicurezza del passaggio pedonale da “il via” e i bimbi con in testa un accompagnatore attraversano la strada seguiti dall’accompagnatore di coda. Solamente quando tutti i bambini hanno superato l’attraversamento pedonale l’accompagnatore abbandona la carreggiata e si ricongiunge al gruppo.
Nel caso in cui siano presenti meno di undici bambini e il pedibus sia condotto da due soli accompagnatori (accompagnatore di coda e conducente) gli attraversamenti si svolgeranno nelle seguenti modalità: mentre un accompagnatore raccoglie i bambini all’inizio dell’attraversamento pedonale, controllando che questi non scendano dal marciapiede, l’altro si posiziona al centro della carreggiata munito di paletta e con le braccia aperte. Una volta accertatosi della sicurezza del passaggio pedonale dà “il via” e i bimbi con in testa un accompagnatore attraversano la strada.

La turnazione

I turni vengono realizzati e comunicati dal responsabile della turnazione di ogni percorso, che tiene conto delle disponibilità dei vari volontari.

Ogni accompagnatore qualora sia impossibilitato a coprire il turno di servizio, deve informare tempestivamente il responsabile della turnazione il quale provvederà ad individuare un sostituto.

L’interruzione del servizio

Il servizio viene interrotto ogni qual volta venga indetto uno sciopero sindacale del personale scolastico. Oppure in caso di mal tempo eccezionale, gli accompagnatori pedibus, infatti, si presentano alle fermate anche in caso di pioggia lasciando alla discrezione del genitore se utilizzare o meno il pedibus.

I materiali

Giubbotti ad alta visibilità: vanno indossati per tutta la percorrenza del tragitto sia dai bambini che dagli accompagnatori. Tutti i giubbotti dei bambini e parte di quelli degli accompagnatori vengono forniti dall’Associazione Minoranza Creativa, e dovranno essere restituiti alla conclusione del Pedibus per essere utilizzati nei percorsi futuri.

La paletta: è uno strumento fondamentale per garantire la sicurezza durante gli attraversamenti pedonali e deve essere utilizzata esclusivamente dagli accompagnatori.

Il diario di bordo: serve per raccogliere le presenze e va compilato ad ogni percorrenza.

La filosofia del Pedibus

Il pedibus è un servizio di accompagnamento casa scuola pensato in modo tale da favorire il movimento fisico nei bambini e ridurre l’utilizzo dell’automobile, ma non solo… durante il pedibus infatti si cercherà di tramandare valori quali la puntualità, il rispetto,l’educazione e l’importanza dello stare assieme. Gli accompagnatori potranno quindi richiamare i bambini quando questi non mantengono atteggiamenti rispettosi come prendere in giro i propri coetanei o non rispettare quanto detto dagli accompagnatori, qualora non bastassero semplici richiami verranno avvisati i genitori e invitati a prendere provvedimenti in merito.


Minoranza Creativa A.P.S. - Via Orientale, 12 - 33037, Pasian di Prato (UD)
C.F. : 94112170306 - This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
© 2020 Minoranza Creativa